PREALPI CARNICHE
 
 
346
 
 
SINTESI DEL PERCORSO Forni di Sopra località Chiandarens – Rifugio Giaf – Forcella Scodavacca o Giaf – Rifugio Padova
PUNTO DI PARTENZA Forni di Sopra località Chiandarens (quota 966 m)
PUNTO DI ARRIVO Rifugio Padova (quota 1287 m)
DISLIVELLO IN SALITA 1070 m
LUNGHEZZA 9 km
PUNTI DI APPOGGIO Rifugio Giaf – Rifugio Padova
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:
In località Chiandarens a Forni di Sopra a sinistra della Strada Statale 52 Carnica parte una rotabile che, attraversato il Tagliamento, corre per circa un km sulla sinistra del Torrente Giaf (percorribile anche con mezzi meccanici fino al divieto prima del ponte).
Superato il ponte sul Torrente Giaf la strada forestale prosegue sulla destra del torrente fino ad un brusco tornante a sinistra (quota 1106 m). Lasciata la strada si prosegue in direzione Ovest per un sentiero nel bosco che arriva al Rifugio Giaf (quota 1400 m).
Continuando a salire sempre in direzione Ovest, superato il bosco si può osservare a destra la rossa parete della Torre Spinotti e più avanti a sinistra la snella sagoma della Torre Berti. Le verticali pareti del Cridola e dei Monfalconi ci accompagnano incombenti per un lungo tratto.
Il sentiero correndo sui detriti raggiunge la Forcella Scodavacca o Giaf (quota 2043 m). Si procede ora in discesa verso Ovest, nella Val Prà di Toro: un grosso macigno cento metri sotto la forcella può essere utilizzato da bivacco e da riferimento. Per un primo tratto si scende con moderata pendenza in un corridoio
fra le rupi del Cridola e le frastagliate propaggini occidentali dei Monfalconi di Forni. Il sentiero si infila quindi fra i mughi e più rapidamente cala nella Val Prà di Toro fino ad incrociare il segnavia 342 proveniente dalla Val D’Arade. Si prosegue ancora per qualche centinaio di metri vicino al letto del torrente fino ad un bivio, e qui giunti si prende il ramo di sinistra che attraversa subito l’acqua per scendere nel bosco verso il vicino Prà di Toro ed il Rifugio Padova.
TEMPI DI PERCORRENZA: 4 ore e 30 minuti
Località Chiandarens – Rifugio Giaf: 1 ora e 30 minuti
Rifugio Giaf – Forcella Scodavacca: 2 ore
Forcella Scodavacca – Rifugio Padova: 1 ora